MEDIA

EVENTI

Fondazione Gianni Benzi ha pubblicato un nuovo articolo sul numero speciale “Innovation and Healthcare” dell’European Journal of Health Law.

L’articolo è focalizzato su Intelligenza Artificiale (IA), Machine Learning (ML) e Data Science, principali aree di interesse della Fondazione, che si stanno rapidamente sviluppando nel campo della salute, così come sulla loro traslazione nella medicina di laboratorio e nella pratica clinica.

Gli ultimi progressi nel settore della salute sono rappresentati dalla crescente abilità di raccogliere grandi quantità di dati. Questo tipo di Big Data fornisce ai ricercatori nuovi strumenti e prospettive che hanno un ruolo fondamentale nello sviluppo di nuove terapie, diagnosi precoce, predizione dei rischi e medicina personalizzata.

In questo ambito Fedele Bonifazi, presidente della Fondazione Benzi, in collaborazione con Elisabetta Volpe, Viviana Giannuzzi e Giuseppe Digregorio, ricercatori presso la Fondazione e con la Prof.ssa Adriana Ceci hanno recentemente pubblicato l’articolo “Machine Learning Systems Applied to Health Data and System.

Gli autori sottolineano che l’uso del ML in medicina sta diventando sempre più fondamentale per analizzare i problemi complessi tramite la scoperta di associazioni tra i diversi tipi di informazioni e per generare conoscenze per supporto decisionale. Tuttavia, questioni etiche e regolatorie dovrebbero essere considerate.

L’apparato regolatorio per lo sviluppo e la commercializzazione di nuove tecnologie basate sul ML e deep learning può risultare abbastanza complesso. Inoltre, se da un lato gli algoritmi di ML sono di grande aiuto nel processo decisionale in ambito sanitario, dall'altro molti pazienti potrebbero non sentirsi a proprio agio con una macchina che prende decisioni potenzialmente importanti sulla loro vita.

Alcune delle preoccupazioni etico-legali potrebbero essere, almeno parzialmente, risolte nel caso in cui il software di ML venga classificato come un “dispositivo medico”, in quanto la loro autorizzazione all’immissione in commercio è supportata da un robusto apparato regolatorio, designato per proteggere anche i diritti degli utenti. Quindi, la sfida è quella di capire quanto è sostenibile il sistema regolatorio in relazione all’innovazione del ML e come dovrebbero essere riviste le procedure legali per adattarle all’attuale sistema regolatorio.

Scopri di più sull’argomento leggendo l’articolo che trovi qui!

Pin It on Pinterest

Share This